Schulz: blocco dei fondi terremoto “una vergogna”

“Gli Stati membri che bloccano i fondi di solidarietà per il terremoto in Emilia Romagna dovrebbero vergognarsi” è quanto afferma il presidente del Parlamento Europeo Martin Schulz che continua:
“Giocare per giochi politici con la possibilità delle persone di riprendersi da una terribile catastrofe è qualcosa che il Parlamento europeo non può accettare. La cinica esitazione da parte di alcuni Stati membri nel corso dei negoziati sul bilancio di Venerdì scorso, che ha provocato il blocco dei fondi di solidarietà per il terremoto in Italia , va contro il senso dei valori fondamentali dell’UE. Dovrebbero vergognarsi della loro posizione.” Ed ancora: “Fin dall’inizio dei negoziati di Venerdì, la delegazione del Parlamento europeo ha insistito per trattare i 670.000.000 euro per il recupero dal terremoto in Italia, indipendentemente dalle altre questioni aperte sul bilancio. Purtroppo questa proposta è stata respinta da alcuni Stati membri. Ora stanno mantenendo questo aiuto tanto necessario ostaggio dei negoziati globali. Questo è deplorevole.”

E conclude: “Come ho discusso con il Primo Ministro italiano Mario Monti ieri, il Parlamento continuerà a difendere la solidarietà con gli italiani e lo sblocco immediato dei fondi come una priorità assoluta nel quadro dei negoziati di bilancio. “

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *