Compravendita voti, Di Pietro in Procura per indicare fatti e circostanze

Il leadere dell’IdV Antonio Di Pietro ad integrazione dell’esposto verbale presentato la scorsa settimana in merito alla presunta comprevendita dei parlamentari si è di nuovo recato alla Procura di Roma per “indicare fatti e circostanze”, chiedendo “interventi cautelativi, come acquisizioni a fine probatorio di documenti e altri atti che proverebbero quanto rappresentato nelle denunce”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *