Morto il dittatore Massera

L’ex ammiraglio, membro della giunta militare responsabile del colpo di Stato in Argentina del 1976, Emilio Eduardo Massera, è morto questo pomeriggio a causa di un arresto cardiaco nel Naval Hospital di Buenos Aires.
Massera tra il 1976 e il 1978 ha fatto parte, con Jorge Rafael Videla e Orlando Ramón Agosti, della giunta militare che depose il presidente Maria Estela Martinez de Peron e di fatto ha governato l’Argentina durante il sedicente Processo di Riorganizzazione Nazionale che causò la scomparsa di 30.000 persone.

 Il 22 aprile 1985 processato per violazione dei diritti umani, omicidio, tortura e privazione della libertà, è stato condannato al carcere a vita con la perdita del rango militare per i seguenti reati: tre omicidi, 12 torture, 69 privazioni illegali di libertà. Nel dicembre del 1990 venne graziato dal presidente Carlos Saul Menem e rilasciato fino al 1998, quando venne di nuovo condannato per il rapimento e la negazione dell’identità di minori durante il suo governo, accuse che vengono considerate crimini contro l’umanità.

Nel 2009 era iniziato un processo in contumacia per l’uccisione di tre italiani durante la dittatura.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *