Giappone, sostegno all’economia interna: 44 miliardi di euro

Il piano di rilancio del governo giapponese approvato nei giorni scorsi per il sostegno all’economia interna e sottoposto al parlamento è un piano finanziario di 5.050 miliardi di yen (44 miliardi di euro) che ha come obiettivi: l’occupazione, la crescita economica, il sostegno sociale, l’economia regionale e la revisione della normativa sugli handicappati.

La forte recessione che ha colpito l’economia giapponese, nel 2008-2009, sembra superata grazie al rilancio delle esportazioni ma ora la minaccia della deflazione e del rallentamento della crescita mondiale costringe l’esecutivo a nuove misure; già all’inizio di settembre il governo di centrosinistra del Primo Ministro Naoto Kan aveva approvato un piano di sostegno all’economia da 920 miliardi di yen (più di 8 miliardi di euro), ma evidentemente non è stato ritenuto sufficiente.

Terminate le numerose iniziative per il sostegno della domanda interna, come i contributi pubblici per l’acquisto di automobili e di prodotti elettronici, la crescita economica registrata dall’inizio dell’anno sembra segnare il passo, a causa della riduzione della domanda estera e del rafforzamento dello yen che penalizza le esportazioni nipponiche, il tutto su un fondo di persistente deflazione.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *