Essere Berlusconi e mai smentirsi


Ostaggio di se stesso, Silvio Berlusconi è unico nella ricostruzione degli avvenimenti che hanno portato l’esclusione della lista del Pdl dalle elezioni regionali del 28 e 29 marzo nella provincia di Roma.
Poter acclamare il proprio mal di stomaco nei riguardi di tutti i gradi della giustizia italiana che hanno deciso l’impossibilità della lista del Pdl ad essere presente alle elezioni regionali è il vero privilegio che un Capo di Governo può permettersi in Italia, ma non in altre democrazie occidentali.
Banalizzare leggi in “formalismi” e sottolineare sentenze come “decisioni di parte” è il vero privilegio che un Capo di Governo può permettersi in un sistema democratico.
L’aver già preannunciato che qualunque sia il risultato delle prossime elezioni regionali non cambia nulla nell’azione di Governo è un tentativo di dribblare l’evidenza di una vittoria tanto annunciata e poco sicura, ed allo stesso tempo, purtroppo, rende chiaro lo scenario che si avrà nei prossimi mesi, nei quali si prospetta uno scontro istituzionale tra poteri di controllo dello Stato oramai sempre più delegittimati e sconfessati dai loro stessi antagonisti. Rimane da augurarsi che la Società Civile rimanga attenta ai veri principi e diritti democratici e riesca a radunarsi attorno ai rappresentanti sia di Destra che di Sinistra che abbiano al primo posto nel loro agire “la legalità”.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *