Vasari all’asta

“Il nostro Paese se ne frega del patrimonio culturale, un po’ come avviene con l’emergenza PM10: una domenica senz’auto e il problema smog è risolto” lo dice il critico Philippe Daverio a CNRmedia.
L’archivio di Giorgio Vasari con il suo preziosissimo contenuto, tra cui le 17 lettere autografe di Michelangelo rischia di essere acquistato da un privato o da una fondazione nella vendita all’asta di domani, 9 marzo, presso il Museo di Casa Giorgio Vasari, ad Arezzo.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *