Bentornato Marx!

di Gianni Parrella

Il libro analizza il percorso filosofico di Marx dai primi scritti giovanili fino al cosiddetto Marx maturo individuandone una continuità di fondo pur aggiornata alle scoperte, alle riflessioni che a mano a mano erano affrontate dal filosofo tedesco.

È anche una riflessione sul pensiero marxiano nella prospettiva della problematicità, dove il Marx che conosciamo e che spesso ci è stato tramandato non è quello che corrisponde ad una lettura attenta dei testi e proprio per questo ci fornisce elementi utili di riflessione. Anzi proprio per tale motivo è necessario non già tornare a Marx, ma ripartire da Marx, cogliendone i temi più controversi del filosofo di Treviri si stava ponendo anche negli ultimi anni della sua vita ( da qui la famosa frase “io non sono marxista!”).

Il libro fornisce utili riferimenti per destreggiarsi nel pensiero marxista contemporaneo, distinguendo per esempio tra il marxismo fruttuoso dei primi anni del dopoguerra che era il prodotto della riflessione di dirigenti di partito che erano anche intellettuali, dal marxismo degli anni ’70 (basti pensare agli esponenti della scuola di Francoforte) dove si assiste ad una separazione netta, una divaricazione sempre più profonda tra gli intellettuali, l’elaborazione intellettuale e la pratica politica, il movimento operaio. Forse proprio questo ha rappresentato un elemento di crisi del pensiero marxista e proprio questo rapporto la filosofia e la prassi marxista devono ristabilire ne è un esempio il fatto che oggi, con la crisi finanziaria che ha colpito il mondo capitalista, il pensiero liberista subisce una sonora sconfitta teorica, ma ad essa non corrisponde una sconfitta pratico-politica.

Il pregio di questa ricerca è di riconsegnarci un Marx antidogmatico, e propugnatore della libertà, idea che è passata in subordine per l’utilizzo distorto che si è fatto del suo pensiero. Questo anche a riprova che Marx, anche se sempre citato, spesso non è stato letto e talvolta non è stato capito. Per questo “bentornato Marx!”

Bentornato Marx!
Diego Fusaro
Bompiani Tascabili
2009, 374 p., Euro 11,50

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *