Haiti: la maggior parte dei 33 bambini “hanno ancora una famiglia”

La maggior parte dei 33 bambini che i 10 americani stavano cercando di portare via da Haiti attraverso la Repubblica Dominicana, non sono orfani, lo ha detto AFP, la dichiarazione del rappresentante dell’organizzazione internazionale “SOS Children’s Village”.
Come affermato dall’agenzia, Patricia Vargas direttore del centro regionale di Villaggio SOS Children’s che ospita i bambini da sabato, dopo l’arresto del gruppo di americani, dopo aver parlato con i bambini più grandi ha capito che i genitori di molti di loro sono vivi. Alcuni bambini sono stati in grado di fornire i loro indirizzi e i numeri di telefono. Gli arrestati membri della Chiesa battista dell’Ohio, hanno sostenuto che stavano tentando di salvare i bambini orfani, di età compresa fra i 2 mesi e i 12 anni, dal caos seguito al terremoto, il loro progetto prevedeva di prelevare un centinaio di bambini e portarli nella Repubblica Dominicana e lì far nascere un orfanotrofio; i bambini sarebbero stati affidati loro da un pastore locale senza nessun pagamento di danaro.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *