Gentilini condannato per istigazione al razzismo

Giancarlo Gentilini, vicesindaco di Treviso (Lega nord) è stato condannato per istigazione al razzismo con il divieto di parlare in pubblico per tre anni, per il tribunale di Venezia ha usato espressioni troppo forti nei confronti degli immigrati alla festa della Lega a Venezia, il 14 settembre del 2008.
Niente comizi per Gentilini e una multa di 4.000 euro.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *