Ahmadinejad: l’Olocausto un “mito”

Iran. Il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad ha definito l’Olocausto un “mito” durante un discorso fatto per la giornata annuale di solidarietà con i palestinesi (Quds Day).

La Giornata Internazionale Quds è la commemorazione a sostegno dei palestinesi, istituita dall’Ayatollah Ruhollah Khomeini, si svolge l’ultimo venerdì del mese di digiuno islamico del Ramadan.
Ahmadinejad riferendosi all’Israele ha detto: “L’esistenza stessa di questo regime è un insulto alla dignità dei popoli” ed ancora: “Loro (gli occidentali) hanno lanciato il mito dell’Olocausto. Hanno mentito e poi sostenuto gli ebrei. Se si sostiene che l’Olocausto è una realtà, perché non si permette uno studio? “, ha detto prima che i proseliti gridavano: ” Morte a Israele “presso l’università di Teheran.
Nel suo discorso Ahmadinejad ha continuato: “Il pretesto per stabilire il regime sionista è una menzogna, una menzogna (…) che si basa su una pretesa discutibile, l’affermazione di un mito, e l’occupazione della Palestina non ha nulla a che fare con l’Olocausto”.
“i giorni di questo regime (Israele) sono contate ed è sull’orlo del collasso. Il regime sta morendo”.
Il presidente iraniano ha ripetutamente negato l’entità e persino la realtà dello sterminio degli ebrei attuato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.
L’Iran non riconosce l’esistenza di Israele e Ahmadinejad ha predetto molte volte negli ultimi anni la scomparsa di Israele.

Vittoria Pirro

Vittoria Pirro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *