Chris Brown: “Colpevole”. Condanna: 180 giorni in comunità

Chris Brown, il cantante di Run it e Kiss Kiss, si è dichiarato colpevole di percosse di fronte al tribunale di Los Angeles e, anche se sconterà una condanna di 180 giorni di lavori in una comunità, la sua carriera rischia di andare in fumo.

A Brown potrebbe costare cara la fine brutale della favola con Rihanna, 21 anni. Poco prima della consegna dei Grammy Awards lo scorso febbraio, Brown aveva litigato con l’allora fidanzata e l’aveva picchiata, lasciandole lividi sul volto. Le foto erano subito finite su Internet. Il cantante, che era candidato a molteplici premi e si sarebbe dovuto esibire durante la trasmissione, cancellò la performance.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.