Tv, Annozero – Rizzo Nervo: “Masi? Un gran inquisitore”

La “sospensione di Vauro sfiora il senso del ridicolo perchè rivela un allarmante deficit culturale” e dopo gli interventi su Report e Annozero, Mauro Masi sembra più “un grande inquisitore che un direttore generale”.

Il consigliere di amministrazione di viale Mazzini Nino Rizzo Nervo spara a zero sul neo direttore generale della Rai, a seguito dei provvedimenti sulla trasmissione di Michele Santoro.”Pensavo che in Rai fosse stato nominato un direttore generale e non un Grande Inquisitore”, commenta.

“Il prof. Masi – afferma Rizzo Nervo- si è insediato a viale Mazzini il 6 aprile e in soli sette giorni lavorativi ha nell’ordine: messo sotto inchiesta Anno Zero, sospeso Vauro e inviato al giudizio del Comitato etico dell’azienda una puntata di Report che, a quanto sembra, non era piaciuta al ministro Tremonti. Torquemada sarebbe stato più cauto.
Invito il direttore generale ad occuparsi piuttosto dell’azienda, di come reperire maggiori risorse in un anno di crisi, degli accordi scaduti e da rinnovare, dello sviluppo del digitale terrestre, di come affrontare le recenti decisioni dell’Agcom sulle frequenze, di predisporre tutti gli strumenti idonei per combattere l’evasione del canone e, soprattutto, di rileggersi la legge sui poteri e le competenze del direttore generale e del consiglio di amministrazione: è il consiglio ad esempio che è chiamato a svolgere “le funzioni di controllo e di garanzia circa il corretto adempimento delle finalità e degli obblighi del servizio pubblico radiotelevisivo”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *