Nazifascisti a Milano – Moratti: “Libertà di manifestare”

Il sindaco Moratti ha commentato la manifestazione nazifascista che si è tenuta nel cuore di Milano con tanto di saluti romani all’ingresso e ospiti internazionali del “gotha” del neonazismo dicendo: “Convegno impossibile da vietare, la libertà di manifestare è garantita dalla Costituzione”.
Come viene riportato dal Corriere della sera, domenica sono arrivati 300 rappresentanti dell’estrema destra scortati dalla polizia all’hotel Cavalieri, mentre a 700 metri di distanza, nella piazza della Scala si teneva la manifestazione antifascista dei centri sociali e dei partiti della sinistra. Tra le due realtà un massiccio sistema di sicurezza di polizia e carabinieri. Da una parte un paio di saluti romani che accolgono il leader di Forza Nuova Roberto Fiore ( che poi dirà: «non li ho visti»). Dall’altra, una grande scritta «Resistenza» sventola sul punto più alto del teatro simbolo di Milano.
La polemica del PD verso il sindaco Moratti che non ha trovato un minuto per dire che gli estremisti di destra non sono graditi in una città medaglia d’oro della Resistenza, visto lo scandaloso silenzio. Giampiero D’Alia presidente dei senatori dell’Udc ha detto: “Ripugnano il silenzio e la tolleranza del governo nei confronti del raduno nazifascista nel cuore di Milano”.

Vittoria Pirro

Vittoria Pirro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *