Berlusconi, la reputazione del “Mister”

Berlusconi “assente”.Una settimana intensa per Mister Berlusconi, dal “Mister Obama” urlato in presenza della regina d’Inghilterra, alla foto con il presidente Medvedev e il presidente Obama, dalla seconda foto del G20 con “Mister” Obama che notava la sua assenza alla spazientita Merkel che proseguiva la cerimonia, mentre Berlusconi era al telefonino.
Per la parola “Acchiapponico” si è avuta una nota di Palazzo Chigi: «Il Presidente Berlusconi non ha mai detto quello che gli viene attribuito dalle agenzie di stampa in riferimento al Presidente Obama, poiché si stava rivolgendo all’inviato di “Repubblica”, come tutti i presenti hanno potuto vedere.
Non c’era possibilità d’equivoco e non capiamo davvero perché non si faccia più attenzione nell’attribuire frasi di questo genere».
Forse ci si rende conto che se la stampa estera e nazionale riprende, amplifica le vere o presunte “gaffe” è oramai un problema di “reputazione”, si è arrivati al punto di sospettare che Berlusconi avesse detto “zoccola” al Ministro Meloni alla chiusura della manifestazione del PdL, il 29 marzo, e diversi video in rete ponevano il sospetto, quando Berlusconi ha solamente detto “piccola”, ed il problema aldilà di volgarità e di detrattori è che la “reputazione” acquisita dal Presidente del Consiglio ponga il sospetto di una veridicità di parole come “Acchiapponico”, perché del resto se precedentemente ha detto “abbronzato” non sarebbe inverosimile.
Amareggiati per gli attacchi alla figura istituzionale e per lo scredito del ruolo, si ha la tentazione di scrivere “basta” non ci si occupi più dell’umorismo fuori luogo come fu per l’ironia sui voli della morte ma Berlusconi è il Presidente del Consiglio ed allora si insinua la preoccupazione per la persona che sta “picconando” la credibilità del Capo del Governo.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *