Mare del Nord – Recuperati otto corpi dell’elicottero precipitato

La polizia britannica ha recuperato otto corpi delle 16 persone a bordo dell’elicottero che si è schiantato nel Mare del Nord, a nord-est della costa della Scozia.
Le altre otto persone a bordo che lavoravano per il gruppo petrolifero britannico BP sono date per disperse.
Il primo ministro scozzese Alex Salmond ha prospettato come difficile la possibilità di trovare dei sopravvissuti.
La Guardia Costiera ha riferito che l’elicottero ha avuto l’incidente, circa 55 km dalla costa della contea di Aberdeenshire (a nord-est della Scozia).
Due elicotteri della Royal Air Force avevano raggiunto immediatamente il luogo dell’incidente, e una dozzina di barche sono state deviate a pattugliare la zona, coinvolte più di un centinaio di persone nelle operazioni di ricerca.
BP ha confermato che l’elicottero coinvolto era un Super Puma, un vecchio modello come quello che è stato danneggiato a metà febbraio nella stessa zona del Mare del Nord sospeso al momento dalla compagnia l’utilizzo di questo tipo di elicottero.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *