Israele, i 5 punti dell’accordo Netanyahu-Barak per il governo

Israele, accordo fatto per il governo. Secondo la radio israeliana, il primo ministro designato d’Israele, Benjamin Netanyahu, e il leader del partito laburista, Ehud  (che sarà ministro della Difesa) hanno raggiunto un accordo di coalizione per la formazione di un governo.

Da quel che si apprende, questi sono i 5 fondamentali punti concordati, secondo il sito ‘Ynet’ del quotidiano Yediot Ahronot:
1) Israele lavorerà per un accordo generale di pace e di cooperazione nel Medio Oriente;
2) Israele si sente vincolato dagli accordi politici ed internazionali sottoscritti dai governi passati;
3) Il governo aspirerà a raggiungere accordi di pace con ciascuno dei vicini di Israele;
4) Il ministro della Difesa sarà partner paritetico nella conduzione del processo di pace e farà parte del ‘forum’ ristretto per le decisioni di carattere politico, di sicurezza ed economico;
5) Il governo imporrà la legge sia negli avamposti illegali come nelle zone palestinesi dove esiste edilizia illegale.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *