Germania nuovo piano di rilancio economico “ipotesi -3% nel 2009”

Secondo il ministero dell’Economia tedesco, la Germania potrebbe subire una fase di recessione per il prossimo anno fino al -3%.
Il primo piano adottato nel mese di novembre, che rappresenta uno sforzo di bilancio di 12 miliardi di euro e l’impatto di 31 miliardi di euro, è stato ritenuto insufficiente da molti esperti e politici, anche all’interno della coalizione di governo.
La Germania adotterà entro la metà di gennaio un nuovo piano per rilanciare l’economia e far fronte alla crisi: “La decisione cadrà entro la metà di gennaio”, lo ha dichiarato il portavoce del governo Thomas Steg.
Il ministro delle finanze tedesco Peer Steinbrück ha annunciato in un’intervista che nessuna decisione sarebbe stata presa prima del 5 gennaio, giorno della riunione dei leader della coalizione di governo, costituito da CDU Cancelliere Angela Merkel e Partito socialdemocratico DOCUP, per discutere le nuove misure da adottare.
In un’intervista con il giornale Passauer Neue Presse, il signor Steinbrück ha annunciato che il piano si sviluppa su diverse componenti. “Abbiamo una discussione su come possiamo incoraggiare il consumo”.
Merkel ha messo in guardia in un altro colloquio contro l’eccessivo indebitamento dello Stato per la lotta contro la recessione: “Non dobbiamo lasciare alle generazioni future uno schiacciamento del debito”, ha detto il Cancelliere al quotidiano economico Handelsblatt pubblicato Martedì, secondo gli estratti rilasciati in anticipo.
Dato il rapido deterioramento dell’economia, il governo tedesco è stato costretto ad annunciare che sta preparando una nuova serie di misure per il rilancio e per l’equilibrio di bilancio a breve termine.
Ma “non dobbiamo abbandonare l’obiettivo di consolidamento dei conti pubblici, ha sottolineato Merkel aggiungendo “Ogni miliardi di euro nel nuovo debito è un limite di ulteriori flessibilità del nostro futuro”. (fonte: AWP / AFP)

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *