Berlusconi, un Premier di gag e battute

“Il gradimento verso il presidente del Consiglio è al 72% mentre il governo al 50% di consensi”. Il premier sottolinea che “si tratta di percentuali bulgare e che ora si può andare solo in discesa ma spero che questo non succeda”.
Un Premier ottimista e scherzoso, questo è quanto apprendiamo della conferenza degli ambasciatori alla Farnesina, dove è andato in scena un vero e proprio show, pieno di scherzi e battute su qualsiasi argomento.

L’umore oltre misura potrebbe essere stato dato dall’effetto del farmaco per il mal di schiena, come lo stesso Berlusconi ha asserito, oppure denota altro.
Di sicuro, oltre alle battute sul bicchiere d’acqua, in riferimento al malessere odierno della Marcegaglia, sull’evasione fiscale e la pianta che volevano vendergli in nero, l’invidia di Ciampi per il suo ottimo interim alla Farnesina nello scorso governo, l’inutilità del capitale in un periodo in cui la Fed porta i tassi quasi a zero e soprattutto l’elogio a Letta “Superman”, qualcosa deve cominciare a preoccupare il nostro primo ministro.

L’esplosione di vitalità in pubblico per un personaggio come Silvio Berlusconi è naturale, non vorremmo che il nostro Premier inizi a rendersi effettivamente conto di quanti operai la Fiat ha messo in ferie forzate, o di quante attività hanno chiuso, perché, dopotutto, le attività imprenditoriali del Premier, a parte i conflitti d’interessi, sono per la maggior parte sviluppate in Italia, e questo lega indissolubilmente le sue fortune a quelle del Paese. Di conseguenza, è suo interesse che il sistema Italia non collassi.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *