Berlusconi a Babbo Natale: ti invito a rivedere il colore del tuo abito

“Caro elettore, ma, soprattutto, caro amico,
dopo due anni, durante i quali le sinistre hanno infangato vergognosamente l’immagine internazionale del Paese, con grande gioia torniamo alle urne per restituire la parola al popolo sovrano. La nazione, impoverita da un malgoverno abbastanza lungo da vanificare tutti gli sforzi che la destra aveva fatto per ridare al Paese prestigio e credibilità, adesso è in ginocchio. E’ ora di tornare protagonisti. Tu, che hai scelto con coraggio di diventare imprenditore di te stesso, sei stato il bersaglio privilegiato di questa recente valanga di tasse, ma il 6 e il 7 dicembre puoi rivendicare il tuo diritto a essere governato da un partito nuovo, libertario e meritocratico, composto da persone serie che hanno preso con Te un impegno concreto: ridare alle famiglie gioia e speranza e riconquistare un ruolo di preminenza in Europa.

Ed è così che nasce il nostro nuovo, grande partito liberale, unito sotto il simbolo del Pandoro della Libertà, che da Natale vuole mettersi alla guida del Paese per impedire a questa sinistra minorata e minoritaria di ledere ancora i diritti del cittadino. Intendiamo inoltre favorire la piccola e media imprenditoria scandinava stanziando dei fondi per grandi opere pubbliche, centri commerciali, enormi slitte, imponenti alberi di Natale. E’ questa la Lapponia che ho in mente. Ed è anche per te che vinceremo questa sfida. Per questo contiamo sul Tuo aiuto durante la campagna, perché Tu, insieme a noi, riesca a entrare capillarmente in tutte le case a portare agli elettori una ventata di ottimismo, prospettive migliori e sani valori di Patria e Famiglia. D’altra parte è quello che facciamo con grande orgoglio da sempre, tu dalle finestra e dal camino, noi con stampa e televisione”.

“P.S. Colgo l’occasione per invitarti, esclusivamente nel Tuo interesse, a rivedere il colore del tuo abito; ti suggeriamo di prediligere uno della tinta più saldamente ancorata ai valori del libero mercato e della civiltà orientale”.

E’ una delle tante lettere, a firma, presumibilmente, di Silvio Berlusconi, contenute nell’ultimo libro umoristico di Pulsatilla “Quest’anno ti ha detto male. Lettere a Babbo Natale cestinate da lui medesimo e casualmente ritrovate”, edito da Bompiani.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *