Sospeso il Parlamento

Canada. Il Primo Ministro, Stephen Harper, ha ottenuto dal Governatore Generale, Michaëlle Jean (il rappresentante della regina Elisabetta, capo dello Stato), la sospensione del Parlamento, fino al 26 gennaio, evitando così il voto di fiducia previsto per lunedì. La richiesta senza precedenti permetterà al governo di concentrarsi sull’economia, e mentre i leader insistevano nell’intenzione di far cadere l’esecutivo, il Canada si trova, per la prima volta nella sua storia, ad avere un primo ministro in funzione fuori dal Parlamento.
Dopo le elezioni del 14 ottobre formato il Governo di minoranza, il Primo Ministro aveva parlato della necessità per tutte le parti a lavorare per il bene comune, ma il precipitare della situazione a causa della crisi economica e le misure del 27 novembre che non contenevano alcun pacchetto di stimolo economico e toglievano il finanziamento pubblico ai partiti politici aveva portato alla crisi attuale.
La procedura adottata che rinvia al 26 gennaio la presentazione del bilancio federale seguita dal voto di fiducia limita anche i poteri di spesa del Governo in un momento di crisi economica. Questa proroga è una procedura di fine legislatura quando il governo ha esaurito la sua agenda, non prima che sia ancora iniziato.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *