La timidezza delle rose

“Siamo dovunque sia il nostro cuore. Se il tuo cuore è qui, non importa quanto tu sia lontano.”

Diana è una ragazza poco più che ventenne. Tutto nella sua vita sembra scorrere normalmente – amici, amori, studio – fino a quando una lettera sconvolge la sua vita. La madre, infatti, prima di morire le ha lasciato un messaggio, in cui le rivela l’esistenza di una sorella gemella, Mary, che il padre aveva portato via con sé. Dopo aver ascoltato le parole di un vecchio cartomante, che la fanno riflettere sul suo destino, e dopo aver letto le lettere che Mary aveva mandato alla madre parlando di un giardino di rose a Istanbul, Diana si convince alla ricerca di sua sorella. Diana parte così alla volta della Turchia.
Non sa ancora cosa l’attende: un viaggio nel sapere, che ridefinirà profondamente tutta la sua vita, sia passata che futura.

“Una storia magnifica, una delle storie più belle che abbia mai letto nella mia vita. È un romanzo che parla a tutti, che si rivolge a ciascuno di noi. Questo libro ha la capacità di farci sentire tutti più vicini.”
Canadian Television, Christine Michaud

“Molti di noi hanno letto Il Piccolo Principe, poi Il gabbiano Jonathan Livingston di Richard Bach, e L’Alchimista di Paulo Coelho… Oggi, se cercate un romanzo che abbia lo stesso sapore e vi ricordi gli stessi mondi, allora dovete scoprire La timidezza delle rose.”
Burhan Eren, Journalist

La timidezza delle rose
Serdar Ozkan
Editore: Bompiani Collana: Letteraria Straniera
2008, 228 pp., 17 euro

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *