Missili degli Stati Uniti in Pakistan

Due attacchi missilistici degli Stati Uniti in Pakistan hanno causato la morte di 22 persone.
Il primo attacco è avvenuto nella città di Mir Ali nel Nord Waziristan dove un funzionario di intelligence, citato dalla Reuters News Agency aveva confermato la morte del leader di al-Qaeda Abu Akash, noto anche come Abu Kasha, notizia smentita dall’agenzia AFP che non hanno trovato conferma nella relazione delle autorità locali della morte di Abu Akash.
Il secondo attacco ha colpito una casa nella città di Kari Kot nel Waziristan del Sud, uccidendo sette persone.
Solo due giorni fa il governo pakistano aveva covocato l’ambasciatore di Washington a Islamabad per una forte protesta contro gli attacchi degli Stati Uniti nel territorio pakistano.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *