Ciampi: “Assurdo dire che la canzone del Piave è razzista”

Il 4 novembre, anniversario della vittoria dell’Italia nella Grande Guerra Mondiale, è una data che ricorda “l’ultimo tassello del Risorgimento”, e dovrebbe essere un giorno “in cui si riflette insieme sulla Patria e sulle responsabilità che ciascuno di noi ha di servirla”. Una festa “che non è giusto quindi caricare di improprie polemiche politiche”. Ecco perchè è “assurdo dire che la canzone del Piave è razzista”. E’ quanto afferma l’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, in un’intervista al ‘Corriere dell Sera’. “Mi sembra francamente assurdo interpretare fuori dal contesto storico in vui nacquero i versi di una canzone” spiega Ciampi aggiungendo “si tratta di esercizi ideologici esasperati. Radicaleggianti da sconsigliare”.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *