Vendola: “Ecco chi sono i nemici di Saviano”

“I veri nemici di Roberto Saviano sono quelli che pensano che sei un esibizionista, che hai sfruttato brutte storie per fare quattrini, che ti sei arrampicato su quell’albero lurido e avvelenato soltanto per svettare”. Lo scrive il governatore della Puglia, Nichi Vendola, in una lettera aperta dedicata all’autore di ‘Gomorra’ su ‘Liberazione’.

‘Siamo tutti riscattati dal coraggio di questo ragazzo del sud e tutti sconfitti dalla sua stessa inevitabile tristezza’, afferma Vendola che punta il dito su quelli che ‘galleggiando nella melma del cattivo buon senso e dei piu’ vieti luoghi comuni ti regalano la peggiore delle condanne: un’indicibile solitudine’.

Leggendo le parole di Saviano ‘mi sono sentito oppresso’, prosegue il presidente della Puglia, secondo cui il merito di Saviano e’ quello di ‘aver sfondato il muro di gomma plurimo dell’indifferenza, del cinismo, del folclore giustificazionista’ relativo alla ‘ndrangheta calabrese e alla camorra campana su cui ha sempre dominato ‘una sorta di distrazione collettiva, o una forma speciale di omerta’ programmatica’.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.