Ragazzina aggredita perchè straniera

Ennesimo episodio di razzismo in Italia. E’ accaduto a Varese giovedì scorso, ma solo ieri é stato confermato dai carabinieri, dopo la denuncia presentata dal padre della vittima. Una marocchina di 16 anni è stata aggredita da un branco di minorenni, perché ‘colpevole’, a loro assurdo giudizio, di essersi seduta su un autobus in un posto non suo “perché non italiana”.

La minorenne sarebbe stata picchiata da almeno sette coetanei tra cui un paio di ragazze. Sorpresa in strada, poi circondata e picchiata. A infierire maggiormente sarebbe stata proprio una delle ragazze. Ieri, una di loro, residente in zona, é stata identificata e denunciata con l’accusa di lesioni.

Ora, i militari stanno dando la caccia al resto del branco che avrebbe messo a segno il raid punitivo. Un episodio che, secondo gli inquirenti, avrebbe più a che fare con il bullismo che con un episodio a sfondo razziale.

La vittima, picchiata vicino alla stazione ferroviaria di Varese, era stata soccorsa dai volontari dei ‘City Angels’ e trasportata al pronto soccorso per diverse contusioni.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *