La marina russa ha testato un nuovo missile

Il lancio, domenica, di due missili strategici RS-12M topol, chiamato SS-25 dalla NATO, che mezz’ora dopo colpivano l’obiettivo a 6000 chilometri di distanza è stato seguito dal presidente russo Dmitry Medvedev. Il razzo è progettato per perforare i sistemi di difesa anti-missili come quelle che gli Stati Uniti vogliono costruire in Europa orientale. Questi test sono parte del programma che la Russia dice fondamentale come deterrente nucleare. Si può essere entusiasti dallo sviluppo continuo di nuovi armamenti?

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *