Bavaglio

Marco Travaglio e Peter Gomez, con Marco Lillo, tornano a cantarle a Silvio Berlusconi. E’ in libreria, per i tipi di Chiare Lettere, originale e pungente casa editrice, il loro nuovo libro, dal titolo “Il Bavaglio”, sintesi perfetta del lungo e formale titolo “Bloccare i processi, cancellare l’informazione, difendersi con l’impunità, ecco perché Berlusconi sta preparando il bavaglio”.
Il volume, che contiene una prefazione di Pino Corrias, è un atto d’accusa contro l’attuale premier. “Passeranno dalla cronaca alla storia questi giorni di giugno e luglio 2008. Li chiameranno – scrivono gli autori – i giorni del bavaglio”.
“Sapremo – scrivono i giornalisti – chi è stato ucciso, ma non sapremo nulla su chi è stato arrestato per l’omicidio. Silenzio fino al processo. Censura totale. Passerà dalla cronaca alla Storia della Repubblica l’estate del 2008. La chiameranno l’estate del bavaglio. Quando Silvio Berlusconi e la sua maggioranza votarono il decreto sicurezza per bloccare il processo Mills, limitare l’uso delle intercettazioni telefoniche e impedirne la divulgazione. Ecco tutto quello che il regime berlusconiano non vorrebbe più farci sapere. E che cosa noi cittadini stiamo rischiando”.

Bavaglio
Peter Gomez, Marco Lillo, Marco Travaglio
Introduzione di Pino Corrias
Editore Chiarelettere
Collana: Principioattivo
2008, 240 pp., 12 euro

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *