Austria Trionfa il socialista Fischer, scende l’estrema destra

Rieletto con il 78,94% dei voti il socialdemocratico Heinz Fischer, Capo dello Stato, ruolo soprattutto cerimoniale, morale e rituale, ma è l’unica carica eletta direttamente dai cittadini.
La campagna elettorale si era animata a seguito delle dichiarazioni della leader dell’estrema destra Barbara Rosenkranz sull’Olocausto che si era espressa inizialmente a favore di una revisione della legge contro le attività neo-naziste col pretesto del rispetto della libertà d’espressione, posizioni che ha corretto a seguito delle pesanti critiche sollevate.
La Rosenkranz ha subito una sconfitta in percentuali passando al 15,62%, peggiore del risultato del 2008 quando il partito aveva ottenuto il 17,74% dei voti.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *