EUTELIA-AGILE-OMEGA un dramma che continua

La vicenda EUTELIA-AGILE-OMEGA, ha infinite sfaccettature, ognuna delle quali investono persone vere, con famiglie che temono, soffrono per la perdita del lavoro come la sede di Bari (123 dipendenti) presidiata da oltre due mesi dove 100 persone rischiano il posto di lavoro e tutti non percepiscono lo stipendio da 5 mesi. La periferia viene spesso colpevolmente trascurata.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *