20.000 alla manifestazione No Ponte funestata dalla morte di Franco Nisticò

Aveva appena ultimato il suo intervento Franco Nisticò, 58 anni, in rappresentanza del Coordinamento per la SS 106 quando ha avuto un malore; l’infarto che l’ha colpito è stato fatale.
Polemiche sui ritardi dei soccorsi, all’inizio operati solamente dai medici presenti, inspiegabile l’assenza dei mezzi di soccorso a fronte del dispiegamento di forze di Polizia, inaccettabile i tempi d’arrivo dell’ambulanza, giunta dopo 15 minuti, priva degli strumenti idonei, defibrillatori ed ossigeno.
Sospesa la manifestazione. In un comunicato la Rete No Ponte, che ha organizzato la giornata, “esprime dolore e rabbia per quanto accaduto assoluta vicinanza ai familiari di Franco e provvederà domani stesso a rendere noto come intende chiedere chiarezza su quanto di incomprensibile è avvenuto oggi a Villa san Giovanni”.
L’amara cronaca di una vita stroncata è la foto della tragica realtà di questa terra che voglio “civilizzare” e rendere “italiana al 100%” attraverso un’opera, il Ponte sullo Stretto, quando ancora non si è in grado di assicurare l’assistenza di pronto intervento sanitario ai cittadini.

Carmelo Sorbera

Carmelo Sorbera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *