Honduras – elezioni presidenziali

Le elezioni presidenziali in Honduras vengono presentate dal presidente de facto, Roberto Micheletti, ostentando un’apparente normalità, la soluzione del conflitto iniziato con il colpo di stato che ha rimosso dal potere il presidente Manuel Zelaya il 28 giugno.

 Manuel Zelaya, il deposto presidente, ha ribadito che queste elezioni sono “una frode” ed ha chiesto l’astensione ai suoi sostenitori attraverso il canale televisivo Telesur invitandoli a non andare a votare.


Zelaya che è rimasto nell’ambasciata brasiliana a Tegucigalpa da quando è tornato clandestinamente in Honduras, il 21 settembre, ha insistito sul fatto che il paese è “militarizzato” e che viene impedito sia lui che ai suoi seguaci di esercitare il diritto di voto. “Siamo circondati da soldati”, ha detto.
Micheletti, nel frattempo, ha insistito: “Nessun incidente in tutto il paese, la popolazione honduregna ha ignorato la paura che hanno cercato di infondere” ed ha lanciato un appello al popolo di andare a votare.
Circa 4,6 milioni honduregni sono chiamati ad eleggere il prossimo presidente, che guiderà il paese a partire dal prossimo 27 gennaio, 300 gli osservatori internazionali.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *