Russia – 8 morti per nuova esplosione nell’arsenale

Una nuova esplosione nell’arsenale militare in Ulyanovsk ha ucciso 2 agenti e 6 soldati e altre due persone sono rimaste ferite.
L’incendio del 13 novembre oltre a mietere delle vittime con le esplosioni che si sono susseguite per delle ore, ha danneggiato molte case con la conseguente evacuazione di circa un migliaio di persone.

 La nuova esplosione presso l’arsenale è avvenuta nel momento in cui i soldati hanno caricato su un mezzo delle munizioni trovate dopo l’incendio del 13 novembre.

Uno dei serbatoi è esploso e poi tutte le munizioni caricate in macchina per il trasporto, uccidendo 8 persone.
Dalle indagini in corso la versione ufficiale sulle cause dell’incendio del 13 novembre rimane il fattore umano, per la nuova esplosione, gli investigatori sospettano la violazione delle norme di sicurezza nel trasporto degli ordigni esplosivi.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *