Nigeria – Eni dichiara stato di “forza maggiore”

Il gruppo petrolifero Eni ha attivato la clausola di “forza maggiore” per alcune consegne di petrolio provenienti dalla Nigeria

a seguito dell’attacco subito venerdì scorso ad un importante oleodotto gestito dalla società. Lo stato di “forza maggiore” dichiarato dal portavoce del gruppo consente all’Eni di sospendere i propri obblighi contrattuali, quali forniture di petrolio e di gas, a causa d’imprevisti, senza incorrere in sanzioni.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *