Firenze e Bologna al centro-sinistra, Milano e Venezia al centro-destra

34 Province su 62 al centrodestra, 28 al centrosinistra; 16 Comuni capoluogo al centrosinistra, 14 al centrodestra. E’ il bilancio definitivo delle Amministrative 2009, alla luce dei ballottaggi. Nel 2004 il rapporto era di 50-9 per il centrosinistra per le Province e di 26-4 sempre per il centrosinistra nei Comuni capoluogo.

Matteo Renzi (centrosinistra) diventa sindaco di Firenze con il 59,96%, mentre Giovanni Galli (centrodestra) è arrivato al 40,03%. Restando in Toscana, il centrodestra si impone a Prato, finora roccaforte della sinistra, con Roberto Cenni che ha conquistato il 50,88% dei voti, contro il 49,11% del candidato di centrosinistra Massimo Carlesi.

A Bari Michele Emliano (centrosinistra) si conferma primo cittadino con il 59,8%, mentre Simeone Di Cagno Abbrescia si ferma al 40,19%. Il centrosinistra si conferma a Bologna, con Flavio Del Bono al 60,67%, mentre Alfredo Cazzola (centrodestra) è al 39,32%.

Per quanto riguarda le Province, il centrodestra si impone a Venezia, con la candidata Francesca Zaccariotto che supera con il 51,85% l’esponente del centrosinistra Davide Zoggia (48,14%). Al centrodestra va anche la sfida della Provincia di Milano, con Guido Podestà che con il 50,21% dei voti supera il presidente uscente Filippo Penati (centrosinistra), al 49,78%.

A Torino vince il centrosinistra, con Antonino Saitta che si impone con il 57,38% su Claudia Porchietto (centrodestra) al 42,61%.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *