Perù: revocati i due decreti sullo sfruttamento del Rio delle Amazzoni

Perù. Revocati dal Parlamento i due decreti sullo sfruttamento delle risorse del Rio delle Amazzoni che erano l’origine della crisi tra lo Stato e le comunità indigene. Negli ultimi due mesi si erano avuti diverse manifestazioni di violenza con delle vittime. I decreti abrogati disciplinavano l’utilizzo da parte dei privati delle aree forestali e la proprietà della terra, osteggiati e respinti dalla minoranza indiana, 400.000 persone di 65 etnie, per la mancata consultazione preventiva e perché, di fatto, rappresentavano uno strumento per lo sfruttamento del Rio delle Amazzoni. Il leader del principale gruppo indigeno, gli Aidesep, ha sottolineato la giornata storica in cui il governo ha accettato le loro “giuste” richieste.

Vittoria Pirro

Vittoria Pirro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *