Austria, Elisabeth Fritzl al processo perchè vuole scrivere un libro

Perchè Elisabeth non si è risparmiata lo strazio del processo? La figlia del padre-mostro austriaco Josef Fritzl, che l’ha sequestrata e violentata per 24 anni nello scantinato di casa, era in tribunale ieri, quando è stata proiettata la sua deposizione video a porte chiuse.

La notizia è stata confermata dal quotidiano austriaco Kurier, che ha anche aggiunto che la presenza di Elisabeth in aula si spiega nell’interesse della stessa di “raccogliere delle impressioni” e osservare le reazioni di suo padre per integrare un libro che progetta di scrivere sul suo dramma.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *