Greenpeace, arrestati più di 300 attivisti

Oltre trecento attivisti di Greenpeace sono stati arrestati a Bruxelles dopo aver bloccato le porte del palazzo della Commissione europea durante la riunione dei ministri dell’Economia. I trecentocinquanta attivisti, di cui 20 italiani hanno praticamente bloccato per parecchi minuti l’ingresso o l’uscita dal palazzo con una clamorosa manifestazione a sostegno d’interventi per il clima del Pianeta, ” Se il Pianeta fosse stato una banca lo avrebbero già salvato. I ministri dell’economia, infatti, stanno concedendo alle banche e ai loro manager miliardi dei soldi dei contribuenti, ma non hanno ancora sborsato un singolo centesimo di euro per affrontare la crisi del clima” questa la denuncia del direttore di Greenpeace Giuseppe Onufrio. Intervenuto un ampio schieramento di agenti di polizia.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *