Ministro degli interni dell’Iran “licenziato” dal Parlamento

Il Parlamento ha votato la sfiducia al Ministro Ali Kordan per aver prodotto un diploma di laurea falso. Dei 247 parlamentari presenti alla sessione, 188 hanno votato contro. “Non è possibile affidare la sicurezza del Paese a chi ha schernito la fiducia del Parlamento”.


Inizialmente, Kordan aveva sostenuto l’autenticità del dottorato onorario producendo un documento con il sigillo dell’Oxford University, con data giugno 2000, ma era un falso pieno di errori di grafica ed ortografia e riportava la parola “intitle”, un termine obsoleto. Successivamente, l’Oxford University ha negato d’aver rilasciato un dottorato onorario o qualsiasi altra laurea a Kordan pubblicando una dichiarazione ufficiale sul suo sito web.

Il 27 settembre 2008 Kordan in una lettera al presidente ha ammesso il “falso”, denunciando un intermediario che riteneva rappresentante a Teheran dell’Oxford University e da cui credeva d’aver ricevuto un titolo valido otto anni prima.

Il Presidente Ahmadinejad ha difeso Kordan, sostenendo che un pezzo di carta non è necessario per servire il popolo, ma i legislatori ritenendosi offesi hanno adottato la linea dura anche in seguito ad un tentativo di dissuasione economica perpetrato da un funzionario governativo.

Lo scandalo ha costretto Ahamadjneiad a prendere provvedimenti nei confronti del funzionario, mentre i deputati si dicono convinti che questi abbia eseguito ordini superiori. La decisione del Parlamento è stata diffusa in diretta sulla radio di Stato.

Kordan ha accusato i mezzi d’informazione di una campagna denigratoria nei suoi confronti. In realtà, ha anche lavorato come professore universitario di diritto senza averne titolo.

Anna Palmisano

Anna Palmisano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *