Fiorella Mannoia: “L’Italia di oggi non mi piace…”

“L’Italia di oggi non mi piace ma allontano il pensiero della fuga. Se ne andassero loro, piuttosto. C’è un’informazione strettamente controllata da un solo padrone e passa l’idea che leggere e studiare sia una perdita di tempo. Che i corpi vadano offerti, nella loro debolezza senza luce, come contenitori vuoti. I ragazzi che manifestano per la scuola mi danno grande speranza. C’è un disegno preciso, in atto da un paio di decenni: anestetizzare. Ci stiamo assuefando a parole come vittime, morte, sangue. E perdiamo di vista che gli esseri umani hanno un volto, un dolore, una storia”. E’ quanto dice la cantante Fiorella Mannoia, in una concùversazione pubblicata oggi da ‘l’Unità’, dove presenta il suo nuovo cd di inediti.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *