MARCHE – 210 milioni per famiglie e imprese

Con l’entrata in vigore, venerdì 5 giugno, della Legge regionale n. 20 “Misure straordinarie ed urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da Covid 19 per la ripartenza delle Marche“,ecco la manovra da 210 milioni per cittadini, famiglie, professionisti e imprese, si accede con le credenziali Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale).
La prossima settimana sarà decisiva per la messa in atto delle prime fasi della manovra da 210 milioni che prevede contributi a fondo perduto per le famiglie, i lavoratori, i professionisti e le imprese nei settori di commercio e ristorazione, artigianato, acquacoltura e pesca, aziende editoriali dell’informazione, turismo, terzo settore, sanità, sociale, istruzione e sport.
Per tutelare la sicurezza informatica delle richieste e della conseguente erogazione dei contributi, tutti coloro che intendono presentare la domanda dovranno essere dotati di credenziali forti. Per questo è consigliabile seguire sin d’ora la procedura per ottenere gratuitamente il Codice Spid sul sito dedicato del Governo italiano. Non ha bisogno di SPID per accedere alla piattaforma chi possiede già le credenziali: PIN o OTP COHESION, Tessera sanitaria TS-CNS abilitata, Carta Raffaello, Carta di Identità Elettronica.
Le domande infatti dovranno essere presentate sui sistemi informativi della Regione Marche in una apposita piattaforma, che con pochi click e l’inserimento dell’Iban, consentirà di ricevere il contributo in tempi brevissimi.
per ottenere Spid: collegarsi al sito del Governo italiano

info Regione Marche

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *