REGIONI AD ALTO RISCHIO NO MOBILITA’

Il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia, durante la sua audizione alla Commissione Federalismo Fiscale alla Camera dei deputati, ha paventato per le Regioni ad alto rischio, il rischio della mancata mobilità dal il 3 giugno: “Le Regioni devono essere responsabili per le modalità con cui si rimettono in cammino. L’ipotesi delle riaperture interregionali dal 3 giugno è stata già ufficializzata dal presidente del Consiglio, ma a condizione che si rispettino i dati del monitoraggio sull’epidemia. Se una Regione è ad alto rischio, è evidente che non può partecipare alla mobilità interregionale“.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *