Inps, al via campagna “Esistenza in vita”

PER PENSIONATI ALL’ESTERO. Sono oltre 380mila i pensionati Inps, residenti in 135 paesi esteri, che dovranno far pervenire all’Inps nei prossimi mesi il certificato di esistenza in vita. È partita la campagna di accertamento dell’esistenza in vita, relativa al 2013, per i pensionati Inps residenti all’estero curata dal gruppo bancario Citi, a cui è affidato il servizio di pagamento delle prestazioni pensionistiche per residenti all’estero).

Lo Stato estero in cui è presente il maggior numero di pensionati Inps è il Canada, dove risiedono oltre 60mila beneficiari di pensioni, seguito da Francia e Australia, in cui il numero di residenti pensionati supera di poco i 48mila, e da Germania e Stati Uniti, dove le pensioni Inps sono pagate a poco piu’ di 40mila persone.

Questi pensionati riceveranno nei prossimi giorni un plico contenente una lettera di spiegazioni per la compilazione e il modulo di attestazione dell’esistenza in vita redatto in due lingue su un unico foglio.

Il pensionato avrà 120 giorni per trasmettere a Citi le attestazioni richieste: la restituzione del certificato di esistenza in vita dovrà avvenire entro il 2 aprile 2013. Nel corso del mese di febbraio 2013, coloro che ancora non hanno restituito il modulo saranno avvertiti con una nuova comunicazione della necessità di inviare l’attestazione entro i termini stabiliti.

La lettera di spiegazioni che accompagna il modulo di attestazione dell’esistenza in vita, oltre alle istruzioni per la compilazione, contiene anche: la lista dei testimoni accettabili per il Paese di residenza del pensionato (per testimone accettabile si intende un rappresentante di un’Ambasciata o Consolato Italiano o un’Autorità locale abilitata ad avallare la sottoscrizione dell’attestazione di esistenza in vita).

L’indicazione della documentazione di supporto da allegare (fotocopia di un valido documento d’identita’ del pensionato con foto, oppure fotocopia della prima pagina di un suo estratto conto bancario recente, oppure fotocopia di una bolletta recante il suo nome).

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *