Scuola – Sciopero per CGIL e COBAS

Dopo un confronto col governo questa mattina, Cisl, Uil, Snals e Gilda hanno deciso di sospendere lo sciopero unitario della scuola, fissato per sabato prossimo, e la manifestazione nazionale di Roma. Lo ha annunciato il segretario della Cisl Scuola, Francesco Scrima. Una portavoce della Cgil ha invece confermato l’astensione dal lavoro, senza entrare nei dettagli. Anche i Cobas hanno ribadito che sabato sciopereranno. “Abbiamo sospeso lo sciopero e la manifestazione nazionale perché le nostre rivendicazioni sono state accolte”, ha detto Scrima a Reuters. “Noi protestavamo su due punti, contro l’aumento dell’orario per gli insegnanti da 18 a 24 ore e sulla ripresa della contrattazione per il recupero degli scatti di anzianità”, ha detto l’esponente sindacale. “Il Parlamento ha annullato l’aumento delle ore e il governo oggi si è impegnato a inviare all’Aran (Agenzia per la rappresentanza negoziale delle Pubbliche Amministrazioni) l’atto di indirizzo per la contrattazione”, ha aggiunto. Ieri sera la Cgil non ha firmato, a differenza degli altri sindacati, il documento sulla produttività messo a punto con le organizzazioni dei datori di lavoro. Intanto sabato, a Roma, si svolgerà anche la manifestazione nazionale degli studenti contro la cosiddetta “legge Aprea”, che riforma l’autogoverno della scuola. (Reuters)

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *