Margherita Hack ai giovani: “Votare bene per un Governo migliore”

Intervento in video conferenza di Margherita Hack durante la manifestazione “Spazio Giovani”; iniziativa a sostegno della lista “Cambia Riano”, composta da Pd, FdS, IdV, Sel e Comunità rumena per Riano, Comune alle porte di Roma.
L’astrofisica sui temi di istruzione e cultura risponde ai giovani che chiedono di cosa si ha bisogno oggi in Italia dice: “..di persone meno ignoranti più dedite al benessere all’interesse dei cittadini e non al loro personale. Oggi, si assiste ad un Premier che tiene impegnato il Parlamento per mesi per farsi leggi su misura invece di pensare al Paese si dovrebbe finanziare di più le scuole, le università, la ricerca; perché è inutile parlare di “innovazione” se non si finanzia la ricerca e la ricerca si fa nelle università.
Poi bisogna pensare che il 30% dei giovani è disoccupato, bisogna pensare all’impiego dei giovani, pensare alle famiglie che non arrivano alla fine del mese, quindi a rivitalizzare l’economia e poi ci vorrebbe molta più onesta: far pagare le tasse a chi non le paga e farle pagare meno ai bassi redditi.
Sollecitata dalla domanda della giovane di “Cambia Riano”: “Secondo Lei stavano meglio i giovani delle precedenti generazioni” l’Hack risponde: “..ma direi difficile dirlo, più o meno sono sempre uguali, diciamo una volta, non solo i giovani, ma tutti giovani e vecchi, una volta avevano più capacità d’indignarsi, oggi davanti a tutto quello che sta succedendo, a questo mal governo sembra sia meno la capacità d’indignarsi, in questo senso il pessimo esempio che sta dando Berlusconi si è propagato a tutta la Nazione, a questa indifferenza contro l’ingiustizia, contro il malaffare, contro gli attentati alla libertà ed alla democrazia.
Infine un augurio ai giovani: “Auguro ai giovani d’oggi di avere la “capacità di indignarsi” e di “votare bene” per ottenere un “Governo migliore” che sia più interessato ai problemi dei giovani”.
Il valore del documento riteniamo possa giustificare l’utilizzo del video e l’estemporanea delle riprese.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *