“Non mandare più soldati lì”

LO DICE LA MADRE DEL MILITARE FERITO IN AFGHANISTAN – “Non manderei nessuno in Afghanistan, si risolvano da soli i problemi”. E’ quanto ha detto Cesidia Di Giandomenico, mamma di Luca Cornacchia, l’alpino ferito nell’agguato di sabato in Afghanistan in cui sono morti quattro italiani.

“Mio figlio – ha detto la signora Cesidia ai microfoni di Radio 24 – è stato miracolato, voglio solo che rientri. E ora cerca sempre gli amici. Oggi gli psicologi lo informeranno dei compagni che non ce l’hanno fatta”.

Luca Cornacchia è alla terza missione in Afghanistan, la sua ottava in totale. “Ma stavolta – ha detto la madre – era partito scontento, perché sapeva che andava in una zona più pericolosa e perché lasciava un bambino di un anno. Mio figlio mi diceva che i talebani sono sempre in agguato. Loro vogliono la guerra. Luca mi ripete sempre ‘Noi dobbiamo andare là, perche’ degli innocenti hanno bisogno di noi’.

Edgardo Fulgente

Edgardo Fulgente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *