Continua la protesta sul tetto

Fiat Termini Imerese – “Stiamo abbastanza bene anche se la notte scorsa è stata freddissima. Restiamo sul tetto, siamo rimasti in 13 e siamo ancora in attesa dell’incontro in Prefettura tra i sindacati e i vertici dell’azienda. La nostra richiesta è sempre la stessa: avere il nostro posto di lavoro”: è quanto ha dichiarato uno dei lavoratori della Delivery email, al sesto giorno di presidio sul tetto del capannone della Fiat di Termini Imerese.Ed ancora: “Scenderemo dal tetto soltanto quando ci sarà assicurato un posto di lavoro. Siamo qui da martedì e guardiamo i nostri familiari in basso, a 300 metri di distanza, sentendoci impotenti. Tutto quello che possiamo dare loro è lottare per il diritto al lavoro”.
Previsto un incontro con il Prefetto di Palermo.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *