“Il potere guardi in basso”

FAVARA – “Favara è un luogo generoso ma disgraziato. A chi ha il potere chiediamo di guardare in basso, a chi nel popolo fa una fatica incredibile anche se con estrema dignità, alla famiglia Bellavia chiediamo di guardare in alto, a Cristo crocifisso”. Con queste parole, rotte dall’emozione, l’arciprete di Favara, Mimmo Zambito, si è rivolto ai fedeli che, nella Chiesa Madre del paese, assitevano ai funerali di Mariannna e Chiara Pia, le due sorelline di 14 e tre anni, morte nel crollo della palazzina fatiscente, nel centro storico della cittadina.

In Chiesa, nelle prime file Giuseppe Bellavia e Giuseppina Bello, i genitori delle due bambine hanno seguito l’omelia sorretti da amici e parenti. La madre, straziata dal dolore ha più e più volte baciato le due bare, sistemate davanti l’altare.

Il cordoglio del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, del presidente del Senato Renato Schifani e del presidente della Camera Gianfranco Fini è stato espresso, attraverso il prefetto di Agrigento Umberto Postiglione durante l’omelia. “Il presidente della Repubblica mi ha incaricato di esprimervi la sua partecipazione al dolore”, ha detto Postiglione. Lo stesso prefetto ha poi letto in chiesa i messaggi di cordoglio di Schifani e di Fini.

Redazione

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *