“Fatwa” per le suonerie con versetti del Corano

Il Gran Muftì d’Egitto Ali Guma ha emesso una fatwa (decreto religioso) che vieta ai musulmani di utilizzare nei loro telefoni cellulari le suonerie con versetti del Corano.
“Svilisce il libro sacro e non è adatto per l’uso da parte di credenti. Gli inviti alla preghiera suona cinque volte al giorno dalle moschee e no dal tuo telefono cellulare”, dice la fatwa.
Guma anche aggiunto che se un credente vuole nel suo telefono delle suonerie di natura religiosa, “lui può usare estratti di poesia o di prosa islamica”.
Le suonerie del Corano sono molto popolari in Egitto, dove ci sono circa 50 milioni di utenti cellulari, così come in Iraq, Arabia Saudita e nei territori palestinesi.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *