DDL lavoro “rubato” un anno di conoscenza

La norma voluta dal ministro Sacconi per l’apprendistato che, vale come ultimo anno a scuola, a quindici anni è in linea con la continua distruzione delle “poche” innovazioni realizzate dal governo Prodi. In tal senso un Governo con una forte maggioranza non attua riforme di civiltà, ma anzi abbassa dai 16 ai 15 anni l’età minima per entrare nel mondo del lavoro togliendo un anno di scuola a tanti ragazzi, sicuramente figli di condizioni economiche meno agiate.
Grazie Ministro per la sua continua opera di contenimento nell’accesso alla conoscenza.

Vittoria Pirro

Vittoria Pirro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *