Honduras, dialogo in un clima di tensione

 Il dialogo tra i rappresentanti del presidente Manuel Zelaya e del governo de facto è continuato in un clima di tensione, caratterizzato da pochi segnali dei golpisti per arrivare ad una soluzione. Il Fronte nazionale contro il golpe di Stato ha richiesto la cessazione della repressione e l’apertura dei mezzi di comunicazione chiusi. La polizia ha disperso con gas lacrimogeni e manganelli una manifestazione popolare in difesa dell’ordine costituzionale, nei pressi dell’ambasciata degli Stati Uniti.
“Nessun dialogo è possibile se una delle parti è imbavagliata e con una pistola alla testa”, ha avvertito in un comunicato dell’alleanza delle forze popolari.

Quinews

Quinews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *